Español | Italiano | English

NASO

La Rinoplastica è l’intervento di chirurgia plastica il cui proposito è quello di migliorare l’aspetto estetico del naso e quindi del volto, per correggere i difetti estetici del naso, in maniera armoniosa, senza stravolgere la fisionomia e rispettando pienamente le proporzioni del viso.
Il naso è la parte più evidente del tuo volto, seconda solo agli occhi.
La sua forma e grandezza può rappresentare la caratteristica principale del tuo viso.

 

La rinoplastica estetica è uno degli interventi più richiesti in chirurgia estetica. Usualmente si pratica per ridurre le dimensioni del naso, rimodellare la punta, rimuovere un gibbo nasale e migliorare l'angolo tra la punta nasale e il labbro superiore.
Una attenta valutazione del paziente nelle sue necessità estetiche, funzionali e psicologiche è una premessa fondamentale in ogni intervento di rinoplastica:

  • La valutazione funzionale in quanto il naso è principalmente un organo respiratorio e una sua alterazione richiede un'adeguata correzione
  • La valutazione estetica, corredata da una documentazione fotografica, per studiare le proporzioni del viso
  • La valutazione anatomopsichica per analizzare motivazioni e aspettative del paziente.

L,intervento si basa anzitutto sul rispetto dell’integrità funzionale dell’organo (ottimizzazione della respirazione nasale) contestualmente al miglioramento estetico.
L’obiettivo è quello di raggiungere un risultato più naturale possibile in accordo con le richieste avanzate.
l rimodellamento del profilo avviene “su misura”, dopo un attento studio dei parametri e dell’armonia facciale.
Il miglioramento si ottiene mediante la riduzione ed il rimodellamento dello scheletro cartilagineo ed osseo, intervenendo dall’interno delle narici, senza lasciare cicatrici visibili.
L’intervento non comporta più oggi un post operatorio lungo e traumatico: la moderna Rinoplastica è, senza alcun dubbio, meno invasiva, tanto da realizzarsi in assenza di sanguinamento e da consentire un veloce ritorno alla vita sociale (gli edemi e le ecchimosi saranno appena visibili e si riassorbiranno nell’arco di un paio di settimane).
Il risultato della Rinoplastica è permanente.
Il rimodellamento chirurgico estetico del naso, può essere realizzato già dopo i 17/18 anni di età, al termine dello sviluppo osseo. Quello funzionale anche prima.

 

Quando Operare il naso?

 

Nei casi di:

  • Naso gibboso
  • Difetti alla punta
  • Narici larghe
  • Colimella procidente o deviata
  • Deviazione del setto e mala respirazione

 

 

Intervento e Tecnica Chirurgica

 

La Rinoplastica non lascia cicatrici visibili, perché nella maggior parte dei casi le incisioni vengono effettuate all'interno del naso.


In linea di massima la Rinoplastica può essere ‘TOTALE’ o ‘PARZIALE’ e l,intervento può essere eseguito in modalità " chiusa" o "aperta".


Nella Rinoplastica parziale si interviene solo sulle strutture cartilaginee (cartilagini alari)..l,intervento puo essere esguito in anestesia locale( con o senza sedazione)


E questo il caso del rimodellamento della punta nasale


Nella rinoplastica totale si interviene sia sulle strutture cartilaginee (cartilagini alari, triangolari, quadrangolare)sia su quelle ossee.


Quando esiste un gibbo di grandi dimensioni o quando la radice del naso diviene è proporzionatamente larga per cui è necessario restringerla mediante delle fratture a carico delle ossa nasali (fratture basali).


In questi casi c,e bisogno della anestesia generale o della sedazione profonda


La durata dell'intervento varia da 1 a 2 ore; nei casi più complessi (reinterventi o utilizzo di innesti) può durare più di due ore.


La modalita’ di rinoplastica aperta viene eseguita per scelta del chirurgo o per necessità. Alcuni chirurghi prediligono questo approccio a quello convenzionale anche per casi “normali”


Noi la eseguiamo solo in casi molto particolari.


Dopo l'intervento verrà applicata una medicazione costituita da cerotti e da uno splint plastico o gessato al fine di mantenere le ossa e le cartilagini nella nuova forma. Vengono inoltre posizionati dei piccoli tamponi nasali, per proteggere il setto, che vengono rimossi dopo 24 ore.


La rinoplastica,al contrario di quanto si crede, non è un intervento doloroso, l'unico inconveniente è che, fintanto che saranno presenti i tamponi, il paziente non potrà respirare con il naso. Si possono manifestare edema (gonfiore) e ecchimosi (macchie bluastre) nella regione orbitarla che regrediscono nel giro di 4-10 giorni. Lo splint nasale viene rimosso dopo una settimana. Un certo gonfiore può permanere per alcuni mesi poiché il processo di guarigione è un processo graduale che richiede sempre un periodo variabile di tempo prima di giungere a completamento.
L'aspetto finale del naso si manifesterà solo dopo alcuni mesi dall'intervento.


La ripresa dell'attività lavorativa dipende dal grado individuale di disconfort ; in genere sono sufficienti dai 7 ai 10 giorni di riposo.


Quando la rinoplastica è eseguita da un chirurgo esperto e qualificato, le complicanze sono rare e minori. Ciononostante, come ogni intervento chirurgico, possono manifestarsi complicanze generiche o specifiche legate al tipo di intervento eseguito. In alcuni casi possono verificarsi delle piccole irregolarità del profilo (per eccesso di tessuto cicatriziale o di tessuto cartilagineo); in tali casi può essere necessario praticare un intervento correttivo minore il più delle volte in anestesia locale o risolvere mediante iniezioni di un filler specifico.

 

CORREZIONE NASALE SENZA CHIRURGIA

 

Le piccole imperfezioni estetiche del naso e la necessità di piccole modifichepossono essere trattate senza chirurgia.
E’ una soluzione che si adatta molto bene anche a quelle persone che desiderano modificare l’estetica del proprio naso, ma hanno timori a sottoporsi ad un intervento chirurgico.


La rinoplastica senza bisturi consiste nel modellare il naso con l’acido ialuronico (filler) e con il botulino.
Si tratta di una “rinoplastica soft”che consente di correggere alcuni inestetismi :

  • gobba del dorso nasale (gibbo)
  • naso a sella (anche noto come “naso a scivolo”)
  • punta del naso ruotata in basso
  • imperfezioni esito di precedenti rinoplastiche
  • punta del naso corta, con poca proiezione

 

Come agisce il botulino ?
Viene iniettato in piccole quantita. Ed agisce diminuendo l’attività di questi due muscoli: l’effetto che si ottiene e di ruotare la punta lievemente all’insù e allungarla.
Inoltre questa modifica riduce notevolmente la rotazione verso il basso della punta nelle espressioni mimiche (ridere, parlare,…).

 

Il filler a base di ac ialuronico permettere di colmare piccoli difetti di struttura, come ad esempio nel naso a sella, oppure può aumentare la proiezione della punta iniettandolo intorno alla spina nasale.

 

Altre volte è la miglior soluzione) per una piccola gobba del dorso nasale. Infatti, in alcuni casi, la gobba è posizionata al centro del dorso nasale, preceduta da una eccessiva depressione alla radice del naso (tra gli occhi) e seguita da analoga depressione appena sopra la punta del naso.


Meglio colmare le due depressioni con il filler e ottenere un profilo del dorso rettilineo e una dimensione del naso finale ben bilanciata e proporzionata alle altre unità estetiche facciali.


Come avviene ?
E’ un intervento ambulatoriale, della durata di 30-40 minuti, che non richiede nemmeno l’anestesia locale.
Nessun dolore, rari il gonfiore e piccoli lividi.
La forma definitiva è apprezzabile dopo 2-3 giorni e sono possibili piccoli ritocchi per raggiungere la miglior correzione.


E’ un trattamento definitivo?
No, perché sia il filler di acido ialuronico che la tossina botulinica agiscono per un certo tempo e poi sono necessari analoghi trattamenti.


E se desiderassi un risultato piu definitivo?
Si puo usare Filler piu densi come Radiesse o ancora piu definitivo come la Coaptite

 

Vedere foto prima e dopo

Se desideri contattare il Dr. Sergio Montes, clicca qui

Tel. Info: +39 342 8723522

Seguici su:

Facebook
Twitter
Youtube
Blogger

Prodotti

Diseño web: SAM Comunicación